Sei qui: Andrea Gavardi | SEO Specialist » SEO - Search Engine Optimization » Google My Business come funziona? Una breve recensione

Google My Business come funziona? Una breve recensione

google my business come funziona

A giugno 2014 il colosso di Mountain View ha lanciato il suo nuovo servizio Google My Business. Scopriamo insieme di cosa si tratta e come utilizzarlo per la tua attività! 

Cos’è Google my Business

A giugno 2014 mi sono imbattuto nel nuovo prodotto di Google : Google My Business.
Come si può dedurre è un servizio rivolto ad aziende, negozi, imprese locali e attività commerciali che intendono rafforzare la loro presenza online direttamente sul motore di ricerca.
 
Attraverso la piattaforma, totalmente gratuita, è possibile infatti promuovere prodotti e servizi che un’azienda offre in una determinata zona geografica. Con questo sistema la tua azienda sarà più visibile e gli utenti troveranno la tua sede facilmente grazie all’integrazione con la mappa di Google.

Il servizio è nato grazie alla fusione di Google dei suoi vecchi prodotti: Google+ e Google Places (chiusi ormai definitivamente).
 

Come funziona Google My Business?

Nei paragrafi successivi troverai le mie impressioni su Google My Business e una breve guida all’utilizzo.

Premessa 2021 – Gli screen sottostanti, a seguito dei continui aggiornamenti della piattaforma, potrebbero essere leggermente differenti a seconda del momento in cui stai leggendo questo articolo. La procedura di iscrizione è variata rispetto a quella del 2014, ma il funzionamento è praticamente il medesimo. Il testo dell’articolo è stato aggiornato diverse volte durante gli anni per rimanere al passo con le varie evoluzioni.

Innanzitutto per creare e gestire una scheda recati nella pagina ufficiale di Google My Business e clicca Gestisci Ora. Come primo step si può scegliere di trovare e quindi gestire e rivendicare la propria attività già esistente, oppure di aggiungere da zero la propria attività su Google.

Google My Business recensioni

Per il primo caso è anche possibile entrare in possesso della scheda GMB direttamente dalla scheda dell’attività, presente nella SERP di Google, dalla dicitura “Sei il proprietario di questa attività?“.

immagine scheda dicitura sei il proprietario di questa attività

In entrambe le situazione la prima schermata di avvio della procedura sarà la seguente.

creare scheda Google My Business
Esempio primo passaggio creazione nuova scheda

Se stai rivendicando la scheda troverai presumibilmente il nome della tua azienda già compilato nel campo “Nome Attività” altrimenti dovrai creare tutto da zero. Segui i vari semplici passaggi fino al completamento.

Google a questo punto invierà entro 10 giorni, all’ indirizzo della località da promuovere, una cartolina con il codice di attivazione o richiederà una conferma telefonica per l’attivazione della scheda oppure invierà un codice ad un’email ufficiale.

Una volta confermato, la pagina commerciale di Google My Business verrà creata e verificata.
 

Che cosa inserire nella scheda?

All’ interno di essa si possono inserire le varie informazioni sull’ aziendanumero di telefono, email, sito, orari di apertura, aggiungere foto, creare post – che saranno visibili, fin da subito, nei risultati dei motori di ricerca e nel box di Google che compare nel lato destro della SERP quando si cerca con una determinata parola chiave (ex Hotel Milano, Supermercati Bergamo, Hotel + nome etc).
 
Nella dashboard di Google my Business tutto è semplificato ed è possibile anche visualizzare le statistiche degli ultimi 30 giorni, le informazioni, i messaggi, gestire le recensioni dei clienti e commentarle.

Google My Buisness gestione recensioni

Google My Business ha quindi cercato di creare una piattaforma che sia in grado di avere sotto controllo tutte le informazioni legate ad un’attività locale, aumentando le possibilità di successo, di conversione e di aumento della brand awareness.

Vediamo ora velocemente le sezioni principali.

Informazioni

La parte delle informazioni è quella più importante per la creazione dell’identità della tua scheda. Qui dentro puoi inserire infatti:

  • Un’area coperta dal servizio
  • Orari di apertura e chiusura
  • Orari speciali
  • Il numero di telefono
  • Un nome breve
  • Il link del sito web
  • le caratteristiche dell’hotel
  • la data di apertura
  • le foto

Presta attenzione alla compilazione della scheda – rispetta il NAP (Name, Address, Phone) e nomina la scheda come da insegna/nome della tua attività.

Statistiche

Come anticipato, GMB offre all’amministratore della pagina la possibilità di visualizzare le statistiche relative a:

  • come gli utenti trovano la tua azienda
  • dove gli utenti visualizzano l’attività su Google
  • che azioni fanno
  • che fotografie visualizzano
  • quanti richiedono indicazioni stradali
  • quante chiamate totali effettuano
  • quantità di foto della tua scheda rapportate a quelle dei competitor

In aggiunta, puoi incrociare i dati statistici di GMB con quelli di Google Analytics. Infatti, è consigliabile tracciare il link del sito, tramite i parametri UTM in modo da capire quanti utenti cliccano sul bottone. I risultati li vedrai sotto la sezione Campagne dell’account Analytics.

Le recensioni su Google My Business

L’opportunità di poter rilasciare recensioni su Google My Business da parte dei clienti è un’occasione da non sottovalutare.
L’interazione infatti fa parte del sistema Social Network e dell’evoluzione del mondo digitale che abbatte le barriere comunicative tra clienti ed aziende. La recensione negativa o positiva che sia, deve essere vista come motivo per potersi sempre migliorare.

Incentiva quindi le persone a lasciare una recensione sulla tua scheda. Queste negli anni hanno acquisito sempre più valore, diventando fondamentali per migliorare la reputazione e la visibilità di una scheda GMB.  

Link recensioni Google

Tempo fa bastava recuperare il Place ID dal puntatore della propria attività sulla mappa e aggiungerlo a questo URL sottostante per creare un link diretto al modulo recensioni di Google My Business.

https://search.google.com/local/writereview?placeid=codice

Ora, da Computer, ti basta andare nella tua scheda Google My Business, cliccare Home, andare sul bottone “Ottieni altre recensioni” e copiare l’URL da condividere direttamente con i tuoi clienti. Dall’app mobile basterà invece andare in recensioni e cliccare “Condividi”.

Una volta cliccato il link personalizzato l’utente potrà condividere la sua esperienza direttamente sulla tua scheda.

Messaggi

Durante il 2019 Google ha introdotto la possibilità di ricevere messaggi in tempo reale sulla scheda del profilo GMB in modo da poter interagire direttamente con i tuoi potenziali clienti.

attivazione dei messaggi di Google My Business

Da dispositivo mobile devi scaricare l’applicazione di Google My Business, attivare i messaggi e settare il tuo messaggio di benvenuto. Quando viene avviata una conversazione si viene avvisati tramite notifica sul telefono (sia cliente sia proprietario).

Foto

Nella sezione foto puoi inserire le immagini che più rappresentano la tua attività. Oltre a caricare un’immagine di copertina e il logo, da backend puoi gestire le foto caricate da te (il proprietario) e dai tuoi clienti. Puoi anche inserire video, dividere le foto per interni ed esterni della tua attività, spazi comuni, sale, team e 360.

Post

In Google My Business è possibile utilizzare e sfruttare i post a seconda della categoria della tua attività (ad esempio per gli hotel non è prevista questa funzionalità). Questi, una volta creati, compaiono nella scheda dell’attività e durano ufficialmente 7 giorni. Secondo alcune segnalazioni del 2021 di Luca Bove di Local Strategy, i post potrebbero rimanere sulla scheda molto più tempo. Con i post puoi promuovere eventi, offerte a tempo oppure nuovi prodotti. Sono molto utili per tenere attiva la scheda della tua attività.

Creare un mini sito

Negli ultimi aggiornamenti (2018) GMB ha dato la possibilità di creare un mini sito.
Per chi ha già un sito web non è utile crearne uno con Google My Business, per chi non ha un sito e vuole crearne uno senza grosse pretese (ma con grossi limiti) può essere comunque una soluzione.
 

Gestione Utenti

In questa sezione hai la possibilità di gestire gli utenti che possono aiutarti a mantenere attiva la tua scheda Google My Business. I ruoli sono: amministratori o gestori.
 

Google My Business e la Local Search

Oltre alla SEO classica fatta sul sito, si consiglia sempre di lavorare in parallelo con la scheda Google My Business. Aggiornala spesso con foto, informazioni, post, orari e Google Business View (video a 360°) per raggiungere un maggior numero di clienti e far vedere all’utente e al motore di ricerca che sei attivo.

Questo servizio di Google è diventato infatti un caposaldo della Local SEO. Avere una pagina My Business per le attività locali, come bar, ristoranti, negozi o aziende è diventato ormai fondamentale per presidiare il motore di ricerca.
 
Dal 2017 infatti Google ha dato un segnale forte a riguardo, inserendo ad esempio all’interno della scheda commerciale una visualizzazione che indica gli orari di maggior affluenza da parte dei clienti. Negli anni ha introdotto sempre più funzionalità e si è adattato anche alle situazioni e all’ emergenza storica che stiamo affrontando. Per questo ha inserito, nella homepage del backend, infatti la possibilità di dare comunicazioni riguardo al Covid e modificare gli orari.

Conclusione

In questo articolo ti ho spiegato cos’è e come funziona Google My Business. Credo che questo sia un prodotto molto utile e ricco di grandi potenzialità. Riassume in una semplice applicazione tutto ciò che un’ attività deve avere online. È un biglietto da visita perfetto ed evoluto che non deve mancare a nessuna realtà aziendale.

Informazioni sull'autore

2 commenti su “Google My Business come funziona? Una breve recensione”
  1. Buongiorno ho visto che su Google business c’è la possibilità di acquistare un dominio. Mi chiedo se questo nuovo dominio funga da satellite del sito principale o se funge da nuovo sito a se stante. Grazie

    1. Buongiorno Alessio, si confermo che è possibile creare un mini sito su Google My Business e anche acquistare un dominio personalizzato su Google Domains.
      Il sito di Google My Business secondo me è dedicato principalmente alle attività che non vogliono investire subito online. La soluzione offerta da Google in quel caso può essere un buon compromesso. Avendo già un sito però non consiglio di crearne uno su GMB perchè non vedo un beneficio reale.
      Spero di essere stato utile!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scroll to Top