Come gestire e indicizzare tag e categorie di un blog

on 27 marzo 2018 SEO with 0 comments
gestire e indicizzare tag e categorie blog

Uno dei dubbi che affligge i SEO Specialist più attenti è quello relativo alla gestione e all’indicizzazione delle categorie e dei tag del blog.

Ma come si utilizzano questi elementi lato SEO e soprattutto conviene far indicizzare a Google queste tipologie di pagine? Vediamolo insieme.

Tassonomie di un blog: tag e categorie

I tag e le categorie sono tassonomie che lavorano insieme per organizzare gli articoli di un blog. Quando si decide di creare un blog è fondamentale scegliere a monte quali categorie creare e quali tag affiancare per avere una struttura organizzata, solida e logica. Questa organizzazione è fondamentale sia per la SEO sia per la User Experience per fornire al bot e all’utente percorsi di navigazione chiari.

 

Cosa sono le categorie?

Le categorie sono sezioni che consentono di unire articoli che trattano un argomento specifico. Sono pagine molto importanti e fungono da grandi contenitori, fondamentali per creare una struttura ordinata e “verticale”.
Ogni articolo di un blog dovrebbe essere agganciato e appartenere ad una sola e unica categoria.

Ecco un esempio di struttura di categorie di un blog di sport da combattimento e arti marziali:

  • Thai Boxe
  • Pugilato
  • MMA

 

Cosa sono i tag?

I tag sono delle etichette utili a classificare i contenuti di un blog in modo “orizzontale” e sono più specifici rispetto alle categorie. La loro funzione è quella di unire articoli di categorie diverse e creare un percorso di navigazione alternativo e più mirato.
A differenza delle categorie, un articolo può avere più tag e personalmente consiglio di utilizzarli in un numero limitato.
Uno tra gli errori più comuni è quello di creare dei tag inutili che non verranno mai utilizzati, commettendo anche l’errore di nominarli allo stesso modo delle categorie.

Riprendendo l’esempio di prima, ecco dei tag che potrebbero essere utilizzati:

  • Abbigliamento
  • Match
  • Tecniche di allenamento

 
Come hai capito, ogni tag e ogni categoria creano delle pagine con URL propri, che se non gestiti, vengono indicizzati sui motori di ricerca.

come usare e indicizzare tag nella seo

Ora che hai chiara la differenza, arriviamo a rispondere alla domanda su come utilizzare i tag nella SEO e quando indicizzarli o eventualmente deindicizzarli.
 

E’ utile indicizzare i tag e le categorie di un blog?

Sono dell’idea che sia importante far indicizzare le categorie di un blog ed evitare l’indicizzazione dei tag se questi ultimi non rispettano le logiche tassonomiche.

Arrivo a questa conclusione, poichè lavorando su diversi siti, mi sono accorto che spesso si creano per singoli articoli moltissimi tag non logici che generano una quantità elevata di pagine, praticamente uguali e inutili per il bot di Google e per gli utenti.

In questa condizione i tag generano quindi molte pagine “duplicate” che disperdono il budget di crawling del bot di Google e che possono rendere difficoltoso il posizionamento e di conseguenza non fanno aumentare le visite al blog.

Io stesso, ho commesso degli errori di questo tipo proprio su questo sito, e ho dovuto rimediare deindicizzando i tag e riorganizzando le etichette.
 

Come deindicizzare i tag?

Quindi, se i tag del tuo blog, non sono stati pensati all’inizio della tua strategia di blogging e ti ritrovi nella situazione di avere tantissime pagine tag inutili lato SEO e indicizzate ti consiglio di:

1) Aprire Google Analytics, andare in Acquisizione> Traffico Organico> pagine di destinazione e individuare le pagine tag e verificare la quantità di traffico generata.
 
2)Una volta verificato che queste pagine non hanno portato traffico considerevole nel tempo decidi se inserirle direttamente nel robots.txt ed escluderle dalla scansione del bot oppure se utilizzare il meta name noindex, follow. Nel primo caso il bot non perde nemmeno tempo nel raggiungere la pagina, nel secondo non indicizza ma scansiona lo stesso la pagina seguendo i link interni.
 

Quando indicizzare i tag?

Indicizza i tag quando parti da un progetto nuovo, o in rifacimento, e quando sei sicuro di aver studiato bene quelli da utilizzare nel progetto.

Consigli:

  • Utilizza tag che tocchino argomenti specifici legati alle categorie trattate e che fungano da collegamento tra gli articoli di categorie differenti.
  • Evita di creare e aggiungere inutilmente tag che non erano stati pensati all’inizio del tuo progetto.
  • Non utilizzare tag per un solo singolo articolo se sai che poi faticherai a riutilizzarlo in altre occasioni.
  • Monitora le visite che le pagine tag ottengono nel tempo per capire se conviene effettivamente che continuino a essere indicizzate.

 
Se desideri approfondire l’argomento categorie e tag ecco questo articolo dal blog di Yoast.