Come aumentare le visite al tuo sito?

Last modified on 18 aprile 2017 at 11:12

on 1 agosto 2016 WEB MARKETING with 0 comments
aumentare visite sito

Vuoi aumentare le visite al tuo sito e raggiungere più lettori e utenti?
Grazie ad alcune strategie che ti elencherò, sarai in grado di far aumentare traffico al tuo sito web o blog con pochi e semplici passi.

Il traffico è la linfa vitale di un sito: più utenti visitano le tue pagine e più avrai la possibilità di creare brand awareness e generare conversioni.
Per questo motivo, l’obiettivo di ogni responsabile marketing o blogger è quello di monitorare e far aumentare le visite al sito, scegliendo i migliori canali e fonti di traffico.

 
 

Le fonti di traffico

Prima di mettere in pratica qualche consiglio efficace per far aumentare i visitatori del tuo sito è importante analizzare i tuoi canali di traffico principali.

Entra quindi in Google Analytics>Acquisizione>Panoramica. In questa particolare sezione potrai capire quali sono i canali di traffico portanti del tuo sito e agire di conseguenza per incrementare le visite su quelli meno performanti.

I canali generalmente sono divisi in:

  • Organico: è il traffico SEO, che rappresenta le visite provenienti dai motori di ricerca.
  • Diretto: sono le visite provenienti da chi digita direttamente nel browser l’URL del tuo sito o che l’ha salvato sotto forma di segnalibro.
  • Referral: è il traffico proveniente da altri siti web. E’ un canale da analizzare con attenzione in Google Analytics poiché sempre più spesso “sporcato” da visite fasulle provenienti da referral spam.
  • Social: è il traffico proveniente dai Social Network come Facebook, Twitter, Google Plus, Linkedin.
  • Paid: corrisponde alle visite al sito da campagne PPC (come Google AdWords) e Display.

  

Grazie alla lettura di queste statistiche puoi pianificare una strategia corretta e performante.

  

Aumentare visite al sito: consigli e strategie

Per far aumentare le visite al tuo sito è importante definire degli obiettivi di crescita scadenzati lungo un periodo temporale.
Ogni mese o trimestre imponiti di lavorare su più fronti per far aumentare di qualche punto percentuale il tuo traffico, in modo da avere una crescita costante durante tutto il periodo dell’anno.

Ecco come fare!

come aumentare visite sito
 

1) Traffico SEO

Il SEO è il primo canale importante per ogni progetto web. Che tu abbia un blog, un sito aziendale o un ecommerce, il canale organico sarà quello che nel lungo periodo genererà visite profilate e mirate.
Pensa quindi a delle tematiche che vuoi promuovere sul tuo sito, analizza le parole chiave che effettivamente possono portare più traffico possibile e scrivi contenuti di qualità in ottica SEO (SEO Copywriting).

 

Analisi parole chiave
Come prima fase parti dalla Google Search Console ed estrapola le parole per cui il tuo sito è posizionato oltre la seconda pagina e cerca di lavorare maggiormente su quelle.
Grazie a Google Keyword Planner puoi analizzare il numero di ricerche medie mensili e individuare nuove parole chiave in grado di generare visite.

 

Focalizzati su delle tematiche
Pianifica le lavorazioni, lavorando sulle tematiche e sulle parole chiave ad esse correlate.
Cerca di lavorare sia sul blog, fornendo con regolarità contenuti nuovi e originali sia aggiungendo nuove pagine “istituzionali” che promuovano nuovi servizi o prodotti.

Aggiorna spesso il tuo sito in modo da fidelizzare i tuoi utenti e ottenere visite di ritorno costanti. L’aggiornamento costante piace anche molto al bot di Google!

 

Promuovi i vecchi articoli del blog
Gli articoli aggiornati piacciono molto ai motori di ricerca: aggiorna i contenuti delle tue vecchie pagine con informazioni nuove e rilevanti per l’utente.

 

2) Traffico Paid

Dove non arriva la SEO, arrivano gli annunci a pagamento.
Che siano su Bing (BingAds) o su Google (AdWords) gli annunci paid ti consentono di colmare la mancanza di visite da traffico organico.
Ad esempio sono utili per aumentare le visite al sito nelle prime fasi della sua pubblicazione, per rafforzare la brand awareness di un marchio, o semplicemente per aumentare le vendite di un ecommerce.
Ogni anno potresti pianificare un budget per effettuare alcune campagne a pagamento e valutare se per il tuo sito possono essere una buona via di promozione.

aumento traffico sito paid search
  

3) Traffico Social

Il traffico da Social Network è in grado di aumentare le visite al sito e generare una forte interazione. Sempre più persone ogni giorno navigano su Facebook, Linkedin, Twitter o Google Plus alla ricerca di informazioni e articoli di ogni genere. Il canale Social è sicuramente un’ottima fonte di traffico.

 

Condivisione
Condividi quindi le tue pagine e i tuoi articoli sui Social Network più diffusi.
Crea un piano editoriale ben preciso in modo da avere sempre contenuti nuovi da sponsorizzare. Sfrutta la potenza dei gruppi e delle pagine fan per promuovere i tuoi contenuti in modo intelligente e poco invasivo.

 

Tasti Social
Metti in evidenza i tasti Social – tasti share – sul tuo sito affinché gli utenti con un semplice click, possano condividere facilmente i tuoi contenuti rendendoli ancora più visibili e virali.

 

Hashatag
Sfrutta gli hashtag (FB, G+,Twitter) per etichettare i tuoi contenuti e renderli di facile reperibilità sui Social e alla community del tuo settore di riferimento.

 

Tutto ciò non basta per dare visibilità al tuo sito?

 

Annunci a Pagamento
Utilizza anche gli annunci sponsorizzati su Facebook e Twitter: con pochi Euro al giorno aumenteranno traffico al tuo sito e ti porteranno contatti profilati!

 

4) Traffico Newsletter

Raggiungi i tuoi utenti, lettori o potenziali clienti, con una newsletter periodica!
Aggiungi al footer o alla sidebar del tuo sito un form di iscrizione alla tua newsletter che invierai periodicamente, una o due volte al mese, a una mailing list: è sempre buona cosa infatti aggiornare i tuoi lettori con le novità legate al tuo blog o alla tua azienda.
La newsletter è uno strumento che, se ben utilizzato, funziona ancora molto ed è in grado di far aumentare le visite al tuo sito, aumentare i contatti e la brand awareness!

 
aumento visite sito newsletter

5) Digital PR

Fai conoscere il tuo brand o prodotto in rete!

Forum e blog di settore
Partecipa alle discussioni nei forum di settore, nei blog, nei gruppi di Linkedin, su Twitter e nelle pagine di Google Plus o Facebook. Fatti conoscere e diventa un punto di riferimento! Dove possibile,aggiungi il link al tuo sito senza fare spam e incuriosisci il lettore creando interesse attorno al tuo brand. Più generi interesse, più nuovi utenti visiteranno il tuo sito web.

 

Influencer e Guest Post
Partecipa alle discussioni degli influencer e commenta le nicchie del tuo settore.
Usa software come Buzz Sumo per individuare gli influencer e chiedi loro di poter pubblicare un guest post con un link di rimando al tuo sito web.
Diventerai sicuramente un punto di riferimento per la community del tuo settore.

 

Infografiche
Crea delle infografiche interessanti.
Le infografiche vengono spesso condivise dal pubblico: portano visibilità in termini di traffico e sono un’ottima strategia di link building!

 

Monitoraggio

Monitora ogni azione che fai con Google Analytics.
Ad esempio, dove puoi, parametrizza gli URL del tuo sito.
Grazie a URL Builder di Google Analytics puoi aggiungere al tuo URL un parametro che ti permette di monitorare con precisione le visite provenienti dalle piattaforme di Social Network , dalle newsletter o da altri canali referral.

In questo modo il monitoraggio ti consente di capire qual è il canale migliore per la tua comunicazione e ciò che piace maggiormente ai tuoi utenti.

 

Con questi dati sarai in grado di migliorare e perfezionare la tua strategia di web marketing e di aumentare le visite al tuo sito.

 

Aumentare traffico al sito con l’Inbound Marketing

Buona parte di quello che ho descritto nell’articolo si riassume in un unico termine ovvero Inbound Marketing.

L’Inbound Marketing è una metodologia di marketing che trova spazio nel mondo digitale e che si basa sul concetto dell’essere trovati in rete da lettori e potenziali clienti.

Se ci hai fatto caso alla base di tutto questo processo c’è un contenuto che, tramite diverse strategie come la SEO, le AdWords e i Social Media, viene promosso e veicolato a un potenziale pubblico. Le principali tecniche sopra esposte, utili per aumentare le visite al sito web, si collocano nella prima fase del processo di Inbound Marketing che mira a catturare l’interesse di persone che non conoscono ancora il tuo business e i servizi che offri.

Grazie a queste strategie non solo sarai in grado di aumentare le visite al sito ma incrementerai di conseguenza il bacino di utenza dei tuoi potenziali clienti.